Gravity Rush 2
Scritto da Andrea Bisighini, pubblicato il 25 marzo 2017 Alle 16:40
Immagine

Gravity Rush 2 è un adventure-action game, seguito di Gravity Rush e sviluppato da SIE Japan Studio e Project Siren. È stato pubblicato da Sony Interactive Entertainment su PlayStation 4 lo scorso 18 gennaio 2017. Lo stile grafico del titolo riprende quello del precedente capitolo, mantenendo quindi inalterato lo stile di disegno e del cell sharding, ma aumentando le animazioni ed i poligoni dei personaggi, grazie alla possibilità in più offerte da PlayStation 4 rispetto a PlayStation Vita.

La trama di Gravity Rush 2 si aggancia qualche tempo dopo la fine di Gravity Rush ed introduce una nuova ambientazione grazie all'escamotage di inserire ad inizio trama una tempesta gravitazionale che "rapisce" i protagonisti del primo titolo, Kat, Raven e Syd. Il gioco viene quindi suddiviso in due tronconi distinti, uno ambientato nella nuova ambientazione, Jirga Para Lhao, una \. Tale nuova ambientazione è strutturata su più livelli verticali e più estesa rispetto alla città steampunk del primo capitolo, Heskville. Verso la fine del gioco le due ambientazioni verranno unite in una unica mappa, vasta circa due volte e mezza l'ambiente di gioco del primo capitolo. La trama chiuderà alcuni buchi nella trama del primo capitolo, spiegando le origini del personaggio di Kat ed alcune spiegazioni sui suoi poteri, ulteriori spiegazioni sul personaggio di Raven arriveranno invece con il nuovo DLC gratuito a fine mese.

Immagine


Il gameplay del titolo riprende quello del capitolo precedente, ma riesce - grazie alla possibilità dell'hardware di PlayStation 4 - ad offrire frenetici combattimenti in aree meno spoglie e con una conformazione più estesa ed interessante: I combattimenti richiedono ancora di manipolare con attenzione la gravità al fine di poter raggiungere a suon di calci o lanci i punti deboli dei nemici, di volta in volta evidenziati in maniera palese, a cui si aggiungono delle interessanti aggiunte, sotto forma di stili di combattimento. Vengono aggiunte due alterazioni che vengono sbloccate durante la prima metà del gioco: Lo stile venusiano, che rende Kat molto pesante e ne riduce le capacità di movimento ed il consumo di potere gravitazionale per le varie alterazioni in cambio di un potere distruttivo decisamente più efficace sia negli attacchi che nelle scivolate, e lo stile lunare, che rende Kat molto più leggera, dandogli maggiore agilità in combattimento e maggiore mobilità, permettendole doppi salti altrimenti impossibili e la possibilità di planare dolcemente in aria.

Immagine


Le missioni secondarie sono decisamente incrementate di numero rispetto al precedente capitolo, in aggiunta ad una presenza massiccia di sfide, minigiochi ed alcune "allerte temporali" che permettono di affrontare boss speciali, a patto di raggiungere l'area per tempo. Purtroppo le missioni secondarie offrono poca varietà, limitandosi ad essere quasi sempre uguali salvo poche eccezioni. La maggior parte delle missioni si basa sul raggiungere una certa zona senza farsi scoprire, utilizzare la stasi per lanciare o trasportare oggetti, sconfiggere determinati nemici o seguire determinati percorsi. Tra le aggiunte più interessanti c'è sicuramente la modalità foto, che vi permetterà di scattare foto a Kat con animazioni ed oggetti di sfondo personalizzati, o le miniere: Delle aree a tempo in cui raccogliere gemme e talismani, utili per potenziare le abilità di Kat o dotarla di effetti addizionali.

Immagine


Rispetto alla remaster del precedente capitolo sono però emersi alcuni problemi piuttosto scomodi: Per sfruttare al meglio la precedente ambientazione (Heskville), decisamente spoglia per un titolo del genere, gli sviluppatori hanno deciso di utilizzarla per battaglie in grande scala, cosa che - almeno sulla versione "vanilla" di PlayStation 4 - ha portato ad enormi problemi del framerate, che in alcune situazioni cala a picco sotto i 30 fps. Anche la telecamera da qualche grattacapo: Rimane gestita in automatico come nel primo capitolo, ma su Gravity Rush 2 tende troppe volte a mettersi in inquadrature scomode, spesso durante i combattimenti, portando a ricevere danni senza sapere chi effettivamente abbia sferrato gli attacchi.

Immagine


Gravity Rush 2, pur con i suoi notevoli problemi di framerate e di gameplay, risulta tutt'ora uno dei migliori titoli disponibili a mio parere per PlayStation 4. Se non avete il vomito facile a causa di problemi alla telecamera o per via dei vari ribaltamenti delle telecamere, dovreste sicuramente dare una prova a Gravity Rush 2, al momento uno dei giochi platform disponibili per la console Sony.

Informazioni sull'autore: Andrea Bisighini

Avatar utente
Anche noto come Barrnet

Sono un appassionato di videogame, di programmazione web e di amministrazione di sistemi. Sono anche l'amministratore di questo sito e l'utente più scarso della comunità su Dota 2, nonché Paladin-fag su Final Fantasy XIV.

Visualizza il profilo
Risposta Rapida

Devi essere registrato per inviare un commento!

Registrati