Planetbase
Scritto da James Bisighini, pubblicato il 16 novembre 2016 Alle 15:17
Immagine

Planetbase è un gioco di tipo gestionale sviluppato e distribuito da Madruga Works attraverso Steam a partire dal 16 Ottobre 2015.
Tale gioco vi metterà nei panni del amministratore di una Colonia Spaziale su un pianeta alieno, con il compito di farla crescere e tenere gli abitanti vivi e in salute.
Simile sotto questo aspetto a giochi come Banished, esso prova a distinguersi per l'ambientazione esotica, riuscendoci parzialmente.

La grafica in gioco è discreta, molto colorata ma a tratti pecca nel fornire dettagli o differenze concrete fra un colono e l'altro a parte il colore della divisa.
Negli ultimi aggiornamenti sono state introdotte diverse nuove Texture per le navicelle in visita, quindi la situazione potrebbe cambiare anche per i Coloni, ma per ora è un problema di lieve importanza.
Immagine

Il Gameplay è classico del genere, concentrato sulla raccolta e l'elaborazione di risorse da impiegare per far crescere la vostra comunità, qui divise in: Metallo, Energia Elettrica, Amido , Ossigeno e Cibo. Sotto la categoria del Cibo trovate le varie coltivazioni agricole o la carne prodotta in vitro ed è la sola categoria di risorse cosi diversificata.
Per il Metallo c'è solo la Miniera, mentre per l'energia solo due tipi di generatore (Eolico e Solare).
Immagine

E questo è un peccato, in quanto restringe di molto la profondità del gioco e il suo albero tecnologico. Il gioco infatti si basa più sulla difficoltà intrinseca dell'ambiente alieno (come meteore o irradiamenti solari) che a una vera e propria Trama da seguire o una buona rigiocabilità incentivata da continui sblocchi.
Una volta ottenute le risorse le potrete impiegare nelle varie postazioni di lavoro per ottenere prodotti raffinati, da impiegare nella colonia o scambiare con i Mercanti che vi faranno visita.
Importante è il fatto che nessuna vostra colonia verrà fondata su un pianeta con una atmosfera adatta all'uomo, quindi ogni vostro colono e fabbrica (a parte rare eccezioni) dovranno essere collocate all'interno di una cupola, che dovrà essere necessariamente connessa a un'altra, senza alcuna possibilità di costruirne di indipendenti.
Immagine

Questo può creare problemi nella suddivisione delle aree di lavoro e residenziali, che presto o tardi si mischieranno in un ammasso confuso a dispetto di ogni vostra pianificazione per via delle varie emergenze di “mancanza di spazio”.
Tale emergenze possono creare problemi più gravi di quanto pensate: basta una mensa male posizionata o un pelo più lontana e i vostri coloni moriranno di fame prima di raggiungerla.
Il gico diventerà via via più difficile anche grazie alla crescita della vostra popolazione, che farà aumentare in maniera quasi incontrollata i consumi delle risorse base e del cibo, in parte mitigabile con la costruzione di androidi che possono compensare la mancanza di forza lavoro base.
La vostra colonia potrà essere visitata da Mercanti, come già accennato, dopo la costruzione di piste d'atterraggio che l'apriranno alla comunità spaziale.
Immagine

Verrete quindi visitati da Turisti e da persone bisognose, che avranno bisogno della vostra assistenza medica o di un luogo dove riposare prima di ripartire, ma anche da criminali.
Quest'ultimi si infiltreranno fra gli ospiti e una volta raggiunta una buona posizione tireranno fuori le armi e cominceranno ad uccidere tutti quelli che vedono, costringendovi a fare intervenire guardie armate, sempre se le avrete, altrimenti essi non si fermeranno fino al vostro sterminio completo.
Dei visitatori, gli unici che hanno quindi accesso a un “supporto” completo sono proprio i Criminali.
Non esistono vere e proprie strutture apposite in cui far alloggiare i visitatori e neanche intrattenimenti apposta per loro: essi si limiteranno ad usare gli stessi servizi dei coloni, solamente pagandoli.
Questa è una mancanza abbastanza sentita e che dovrebbe essere corretta ufficialmente, prima o poi.
Fino a quel giorno possiamo accontentarci unicamente della Mod, le uniche che per adesso forniscono anche il supporto alla lingua Italiana.

In definitiva mi sento di consigliare tale gioco ai nostalgici di Space Colony, l'unico in grado di ricreare in parte le atmosfere di quel mitico gioco nel campo degli gestionali.
Tale gioco è appetibile anche a chi gli era piaciuto Banished, seppur deve tenere conto di alcune sue mancanze.

Informazioni sull'autore: James Bisighini

Avatar utente
Anche noto come Konrad_Curze

Amministratore di Videogame Zone! fin dal 2010, sono un grande appassionato di Warhammer 40K, Space Engineers e giochi di strategia.

Visualizza il profilo
Risposta Rapida

Devi essere registrato per inviare un commento!

Registrati