The House in Fata Morgana: intervista a MangaGamer
Scritto da Celeste Rota, pubblicato il 09 giugno 2016 Alle 18:12
Immagine

Il genere delle visual novel è particolarmente diffuso in Giappone e nei recenti anni sta prendendo sempre più piede anche in Occidente. Molti editori hanno deciso di pubblicare i propri titoli tramite la piattaforma Steam per avere la possibilità di far conoscere e diffondere le visual novel nel mercato occidentale.
Uno dei più grandi editori in questo genere è MangaGamer, responsabile della localizzazione di titoli quali eden*, Kindred Spirits on the Roof, Tokyo Babel, e molti altri ancora. Noi di Videogame Zone abbiamo avuto l'opportunità di condurre un'intervista con loro per parlare della più recente visual novel localizzata da loro, The House in Fata Morgana.

Questa intervista contiene spoiler che sono stati volutamente oscurati. Potete leggere l'articolo se non avete ancora giocato a Fata Morgana, evitando di mostrare il testo nascosto.

Immagine
In The House in Fata Morgana l'identità del protagonista è nascosta.


Videogame Zone: Come è già stato spiegato nell'extra Dietro le quinte, in The House in Fata Morgana, il protagonista diventa un partecipante attivo della storia solamente dopo i primi quattro capitoli. Fino ad allora, il giocatore non è a conoscenza neppure dell'identità del protagonista principale. Oltre al protagonista, ci sono molti altri personaggi la cui vera identità e obiettivi reali vengono tenuti nascosti o falsificati fino a quando la verità viene rivelata.
È stato difficile localizzare il gioco e avere a che fare con la pagina promozionale, sapendo che l'identità e il genere di alcuni personaggi dovevano rimanere segreti fino a più avanti nel gioco?


MangaGamer: È stata certamente una sfida. La lingua Giapponese è un po' più flessibile dell'Inglese per quanto riguarda rimanere sul vago su certe cose. Una frase in Giapponese non ha per forza bisogno di un soggetto o di un oggetto per essere ben formata, ma molto spesso c'è bisogno di arricchirla e aggiungere le parti non dette per potere esprimere la stessa opinione in Inglese. Questo può causare problemi in un gioco come Fata Morgana, dove quella informazione "implicita" è, appunto, nascosta ai lettori.

Un pezzo che ci ha causato molti problemi, ad esempio, è stato nell'interludio fra il terzo e quarto capitolo, dove "Tu" stai esplorando la dimora e Ti imbatti in un dipinto parlante. Ad un certo punto nella Tua conversazione con lui, il dipinto menziona qualcuno a cui una volta ha fatto un torto, con cui vorrebbe avere la possibilità di scusarsi. Scopri molto più tardi che il dipinto è in realtà uno dei fratelli di Michel, Georges, e che è di Michel che sta parlando.

In Giapponese, il testo evita nello specifico di menzionare il genere della persona a cui si riferisce il dipinto. Però non avremmo potuto fare realisticamente la stessa cosa in Inglese. Usare un generico "they" singolare [NdT: in Inglese they singolare è un pronome neutro e si riferisce alla terza persona singolare] non sarebbe stato tipico di quel personaggio (e onestamente, sarebbe stato un po' insensibile), e non usare pronomi affatto avrebbe reso l'intera conversazione strana e quasi incomprensibile. Quindi dopo averne parlato, abbiamo deciso che la migliore opzione era di rimanere fedeli ai personaggi e fare usare al dipinto pronomi maschili, sperando che sarebbe stato abbastanza casuale da passare inosservato sotto gli occhi della maggior parte delle persone.


VgZ: Durante il gioco scopriamo alcuni eventi che ci fanno capire che il protagonista principale è intersex e trans. Leggiamo un flashback che ci racconta la sua storia dove accetta la sua identità e si confronta con la sua famiglia riguardo a questo.
La rappresentazione delle tematiche LGBTI raffigurata in Fata Morgana è di grande importanza in un mercato dove la rappresentazione delle persone intersex e trans nei videogiochi è ancora ampiamente inesistente.
Pensate che sia difficile trovare un pubblico in Occidente riguardo queste tematiche o siete dell'idea che i clienti occidentali siano coinvolti in questi argomenti oggi più che nel passato?


MG: Un pubblico decisamente c'è: non ho dubbi su questo. Attirare l'attenzione di queste persone è un po' più difficile però, da una parte perché Fata Morgana tiene le sue carte ben nascoste, e dall'altra parte perché non è il tipo di storia per cui le visual novel sono generalmente note. La mia speranza è che quando il numero di persone che ci gioca e scopre cosa ha da offrire aumenterà, vedremo sempre più gente parlarne così da potere essere scelto da coloro che non sarebbero altrimenti interessati alle visual novel.


VgZ: Alla fine del gioco è stato annunciato il suo prequel The House in Fata Morgana: A Requiem for Innocence. Quanto sarà lungo questo gioco rispetto a Fata Morgana e possiamo aspettarci un rilascio entro la fine di quest'anno?


MG: La storia principale di A Requiem for Innocence è approssimativamente 1/3 della lunghezza di The House in Fata Morgana. Inoltre sono presenti una mezza dozzina di storie brevi e altri extra che portano la lunghezza complessiva a circa 1/2 del primo gioco.

E certo! Abbiamo intenzione di rilasciarlo entro la fine dell'anno.

Immagine
Il prequel, A Requiem for Innocence, è stato annunciato per quest'anno.


VgZ: Uno degli aspetti migliori di Fata Morgana è composto certamente dalla musica. Il gioco non ha voci: esse avrebbero coperto la bellissima musica. Mettere in vendita l'OST è stata una mossa apprezzata. Ci sarà un OST disponibile anche per A Requiem for Innocence?

MG: Sì, offriremo la soundtrack in vendita oltre al bundle dell'Edizione Deluxe che include sia A Requiem for Innocence che l'OST.


VgZ: Quest'anno MangaGamer ha deciso di tradurre e rilasciare i drama CD di Kindred Spirits on the Roof. C'è qualche possibilità che vengano localizzati anche i drama CD di Fata Morgana?


MG: Mi piacerebbe lavorarci! Anche solo guardare la lista del cast mi fa impazzire. Come sempre però, la nostra abilità di avere una licenza dipenderà da molti elementi inclusa la risposta dei fan a Fata Morgana.


VgZ: Possiamo aspettarci altri titoli di Novectacle tradotti in Inglese?


MG: È stato certamente un onore e un piacere lavorare con Novectacle sulla serie di Fata Morgana, quindi abbiamo grandi speranze per il futuro, ma niente è ancora definitivo.


VgZ: Consigliereste Fata Morgana come titolo per introdurre nuovi giocatori al genere delle visual novel?


MG: Sento che Fata Morgana ha senz'altro il potenziale di attrarre persone che normalmente non sarebbero interessate alle visual novel. È un grande esempio di quello di cui questo media è capace: c'è molto altro oltre che ai soliti provocamenti gratuiti, slider per regolare la prosperosità del seno, e gli stessi cinque o sei giochi che vengono elencati negli articoli chiamati "Introduzione alle visual novel" ogni sei mesi.


VgZ: Quali altre visual novel consigliereste a chi ha amato The House in Fata Morgana?


MG: Se vi piace l'atmosfera di mistero, suspense e tragedia che si ha in Fata Morgana, allora le nostre prossime release di Higurashi When They Cry e Umineko When They Cry vi soddisferanno di sicuro.

La serie di Kara no Shoujo (18+) è anche un buon consiglio che pende più sul lato investigativo del mistero e della tragedia, ma è raccomandato a un pubblico maturo.

__________________________________________________

Grazie per averci letto. Ricordatevi di visitare il sito di Mangagamer (18+) e il suo blog se volete scoprire le ultime novità in serbo per quest'anno!

Informazioni sull'autore: Celeste Rota

Avatar utente
Anche noto come Hamnet

Preraffaelliti addicted. Gioca solo visual novel.

Visualizza il profilo
Risposta Rapida

Devi essere registrato per inviare un commento!

Registrati