Lost Sea

Sezione dedicata alla recensione dei vostri videogiochi preferiti.

Moderatore: Redattori

Rispondi
TraRez
Casual Gamer
Casual Gamer
Messaggi: 10
Iscritto il: martedì 17 dicembre 2013, 14:26
Sesso: Maschio

Lost Sea

Messaggio da TraRez »

Immagine
Dopo una terribile tempesta nell'Atlantico, ti ritrovi naufrago sulle rive di un'isola misteriosa. Avrai la stoffa per cavartela?
Lost Sea è un gioco d'azione-avventura platform a tema piratesco-cartoon sviluppato dall'Eastasiasoft (Rainbow Moon), uscito il 29 Giugno su XboxOne e il 5 Luglio su Steam, Gog.com, Humble Bundle e su PlayStation 4.

L'obiettivo principale del gioco è quello di riuscire a fuggire dal Triangolo delle Bermuda superando cinque arcipalaghi, ognuno di un bioma diverso, composti da quattordici isole generate casualmente più un'isola finale in cui dovremo sconfiggere il boss.
Immagine
Dopo aver selezionato uno degli otto personaggi, la quale differenza è solanto estetica, ci ritroviamo naufragati sull'isola tutorial dove, dopo aver compreso i comandi essenziali, andiamo subito a raccogliere il nostro più caro ed amato compagno d'avventure machete. Dopo ciò, dobbiamo salvare uno scienziato che ci spiegherà il quadro della situazione e ci informa che dovremo recuperare una tavola che ci fornirà le coordinate dell'isola successiva.
Dopo averla trovata avremo accesso ad un'altra isola, nella quale, essendo generata randomicamente, possiamo trovare due o tre tavole che ci porteranno ciascuna ad una nuova isola.


Durante la nostra avventura sarà sempre possibile ottenere delle monete d'oro e dei punti esperienza(o EXP - Experience Point).
Per guadagnare le monete ci basterà distruggere delle casse o dei barili disseminati per tutta l'isola. Esse ci permetteranno di apprendere nuove abilità o migliorare quelle già imparate, come per esempio skill che riguardano l'esplorazione. Un ulteriore esempio, possibilità di sapere dove trovare i trofei, che tratteremo più avanti.
Invece gli EXP saranno ottenibili uccidendo i mostri che tenteranno di ostacolarci ed ucciderci durante la ricerca delle tavole. Essi ci permetteranno di migliorare le abilità del giocatore, come per esempio attacchi speciali, scatto e ...

Mentre visitiamo le isole, sarà possibile reclutare degli altri naufraghi dispersi i quali possono avere da una a quattro abilità.
Immagine
La nostra crew fatta al momento sarà di particolare aiuto per proseguire il gioco. Non aspettatevi nessun aiuto concreto da parte dei nostri compagni d'avventura: infatti loro ci seguiranno a ruota e non possono nè attaccare ma possono essere attaccati. Potranno soltanto svolgere determinati comandi ed offrire auree. Per esempio un reclutato potrà avere la skill fabbro, che permette al nostro adepto di aprire dei forzieri che possono contenere armi, immunità e ...(tutto ciò che troveremo sarà utilizzabile soltanto una volta, quindi vietato sprecare :asd:) oppure un'altra abilità, ovvero rinascita, che ci permette di farci rinascere nello stesso punto in cui siamo morti (utilizzabile solo una volta). Oltre ciò, i nostri compagni potranno raccogliere e trasportare per noi una tavola per ciascuno da portare alla mappa al porto.
Inizialmente possiamo reclutarne soltanto uno, ma è possibile averne di più contemporaneamente(massimo quattro) comprando dei miglioramenti con l'esperienza.

Un obiettivo secondario è cercare dei trofei trovabili su alcune isole durante la ricerca delle tavole. Ora come ora essi non ci porteranno a nessun guadagno, anche in caso completassimo una delle sei collane mostrate qua sotto. [spoiler]Chissà, magari in futuro i nostri amici di Eastasiasoft li renderanno utili! :D(spero :asd:)[/spoiler]
Immagine

Per quanto concerne i controlli, personalmente li ritengo molto scomodi poichè non è possibile utilizzare il mouse per spostare la visuale ma dovremo usare K ed L (tasti default). Perciò, è raccomandato usare un gamepad, proprio come il gioco ci consiglia di fare.

A differenza degli altri giochi, non è possibile impostare la difficoltà nel menù oppure sceglierla all'inizio, ma essa varierà da isola ad isola.
A mio parere, la vera e propria difficoltà del gioco è la morte permanente, (nonostante reputi Lost Sea un titolo complessivamente facilotto), infatti una volta morti ci toccherà reincominciare da capo all'ultimo arcipelago sbloccato. Oltre ciò, si andranno a perdere tutte le abilità che avevamo sbloccato e le monete ed EXP accumulati. Fortunamente, all'inizio di una nuova sessione, riavremo una quantità di monete ed EXP in base a quante tavole avevamo collezionato nell'ultima sessione.

Come già anticipato, essendo un gioco piratesco-cartoon, la grafica sarà consona al suo genere. BLABLABLA... Le animazioni sono molto limitate, come per esempio quella dell'attacco base, che è sempre la stessa CORREGGERE
Complessivamente, la grafica di Lost Sea la ritengo molto carina e sfiziosa.

Non aspettatevi nulla di particolare per quanto riguarda le musiche ed i suoni. Nonostante le reputi gradevoli e carine, non sono particolarmente curati, specialemente i suoni. Per esempio avremo sempre lo stesso suono quando attaccheremo a vuoto col machete.
Le musiche non sono molte ma sono abbastanza ed azzeccate: oltre alla soundtrack del gioco, su ogni arcipelago ci saranno circa tre canzoni diverse che partiranno appena visitiamo una nuova isola.

Immagine
Immagine

I requisiti minimi per giocare Lost Sea sono:                            Invece, quelli raccomandati sono:

-Sistema Operativo: Windows XP/Vista/7/8.1/10                          -Sistema Operativo: Windows 7/8.1/10
-Processore: Dual Core                                                                -Processore: Quad Core
-Memoria RAM: 2 GB                                                                    -Memoria RAM: 4 GB
-Scheda Video: 1 GB- GeForce 460                                               -Scheda Video: GeForce 650
-DirextX: Versione 9.0c                                                                -DirextX:Versione 9.0c
-Memoria:Almeno 2 GB.                                                               -Memoria: Almeno 2 GB.

Video trailer di Lost Sea.
Per concludere, ritengo Lost Sea uno dei migliori titoli della casa Aestesiasoft, piacevole e carino da giocare per una dozzina di ore, ma sul lungo andare può risultare stancante per via della morte permanente, dell'aspetto artistico sempre molto simile (nonostante le isole siano sempre create in maniera randomica) e del gameplay altrettanto ripetitivo.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti